sabato 30 agosto 2008

Spirale

Chi ho amato?
Cosa ho amato?
L'erba verde
e forse il sole?
Non ho amato
anche la pioggia
e il cielo di marmo?
Cosa amo?
Il mio amore è per l'odore
dell'erba bruciata
e per quello della terra
dopo la pioggia.
"Devi sposare la luce"
mi hanno detto.
Io ho la mia luce.
Macabri i ragni
e i loro argentei
fili di ragnatela?
Ma loro sanno cos'è vita?
Sanno cos'è amore?
Hanno idea di cosa sia
un cerchio?

Francesco Gambino

3 commenti:

MaxQ ha detto...

Diventi sempre più bravo. Intendo graficamente. (Cmq i versi sono anche una forma grafica....eheh)doppio bonus.

Io ho spesso amato gli angolini tiepidi che si formano nelle cavità in campagna, o anche in qualsiasi luogo protetto dagli eccessivi movimenti d'aria. Mi sanno di luogo statico, protetto dal tempo e dal movimento.

Hai presenti quelle piccole rientranze che trovi nei tronchi d'albero?

Ciao

The Ninth Wave ha detto...

Grazie maxq, le tue parole piene centrano sempre il bersaglio ;)

KiraSakuya ha detto...

L'amore è una spirale.. e anche se lo eviti finisci sempre per trovarti coinvolto e al centro del "tornado"..
Splendido blog, felicissimo di rileggerla dopo tanto..
I miei omaggi, KiraSakuya.